Search

Articoli

N° 76 - Ancora e più che mai per la libertà religiosa - 2 luglio 2012



Se gli altri esseri sono separati da me, sarà legittima la mia indifferenza per la loro sorte; ma se essi sono inseparabili da me come io da loro, se la mia stessa identità è formata dal tessuto delle relazioni in cui sono coinvolto, allora ogni autentica cura verso me stesso coincide con l'agire responsabile nel contesto che mi comprende.

 

In questo numero:

Newsletter n° 76, Lunedì 2 luglio 2012

Ancora e più che mai per la libertà religiosa

Per le persone di fede la libertà religiosa è più che un diritto tra gli altri, ma la fonte stessa da cui ogni diritto scaturisce. È nel rapporto con la trascendenza, comunque intesa, che si fa esperienza infatti della libertà dai condizionamenti della vita ordinaria ...

.. Leggi tutto »

Da Asoka a Gandhi al Dalai Lama
Claudio Torrero

papa-dalailama nlPremessa di quanto voglio dire è la profonda convinzione che tra religione e libertà vi sia un legame profondo e indissolubile. L’obiezione che potrebbe venire immediatamente, vale a dire che ciò è continuamente smentito nella storia anche attuale, può essere  ... 

.. Leggi tutto »

 La libertà religiosa: spazio per la realizzazione dell'uomo

Paolo Trianni

È quantomeno doveroso affrontare il tema della “Libertà religiosa” dal punto di vista del Concilio Vaticano II, proprio perché su tale tema esso ha promulgato una delle sue dichiarazioni più importanti: la Dignitatis Humanae. Ciò, inoltre, è tanto più opportuno nella misura in cui sono  .. 

 .. Leggi tutto »

Libertà religiosa e reciprocità
Roberto Catalano

papa-animista nlQualche parola sul taglio di questo intervento. Perché questo titolo, che sottolinea non solo il diritto alla libertà religiosa, ma anche la reciprocità? Il diritto alla libertà religiosa, tutt’altro che definito nella vita quotidiana, anche se affermato da documenti ufficiali sia delle Nazioni Unite  ...

 Leggi tutto »