Creativity

Innovation

Originality

Imagination

 

Salient

Salient is an excellent design with a fresh approach for the ever-changing Web. Integrated with Gantry 5, it is infinitely customizable, incredibly powerful, and remarkably simple.

Download

 



Se gli altri esseri sono separati da me, sarà legittima la mia indifferenza per la loro sorte; ma se essi sono inseparabili da me come io da loro, se la mia stessa identità è formata dal tessuto delle relazioni in cui sono coinvolto, allora ogni autentica cura verso me stesso coincide con l'agire responsabile nel contesto che mi comprende.

 

In questo numero

Newsletter n° 97, Mercoledì 3 Settembre 2014

Cosa sta accadendo?

Guerra

Una crescente e oppressiva inquietudine ha accompagnato questa estate: la confusa percezione che qualcosa stia accadendo di cui generalmente sfugge il senso e l’entità. Su questa parte del mondo che ci appare la più protetta, logorata tuttavia da un malessere da cui non si vede uscita, si riversano ...    Leggi tutto >>

  

Civiltà al bivio.

di Claudio Giuseppe Torrero

Pezzani

Uno degli autori più interessanti per capire il senso di quel che storicamente e socialmente si sta vivendo è senz’altro Fabrizio Pezzani. In due libri, La competizione collaborativa del 2011, e il più recente È tutta un’altra storia del 2013, i cui  .. Leggi tutto »

 

Il liberismo liberticida.

di Fabrizio Pezzani

Adam Smith

L’attuale pensiero unico liberista, o neoliberista, dichiara di  trovare le sue prime radici e legittimazione negli scritti di  Adam Smith, in particolare nel suo lavoro La ricchezza delle nazioni, scritto nel 1767, e nel  senso del libero arbitrio regolato dalla mano invisibile del mercato. Ma il vero pensiero di Smith è totalmente asimmetrico ..

 .. Leggi tutto »

 

Il silenzio assordante dei tamburi di guerra.

di Fabrizio Pezzani

quattrocavalieri

L’uomo si trova sempre a fare i conti con la sua natura, oscillante tra aggressività e solidarietà: così i tamburi di guerra continuano a rullare nel cammino della nostra storia.
Platone diceva che solo i morti vedono la fine della guerra, e nel carteggio tra due grandi del nostro tempo, Einstein e Freud, rincorre la domanda: perché la guerra?
Nel 1932, infatti, Einstein per conto della Società delle Nazioni chiede a Freud se siamo condannati dalla storia alla guerra o l’evoluzione delle società può essere un percorso virtuoso per porvi rimedio   .. Leggi tutto »

 

Un piano Marshall per gli USA.

di Fabrizio Pezzani

America

Alla fine della seconda guerra mondiale per la prima volta nella storia le nazioni vincitrici pensarono di non chiedere i danni di guerra, come era stato fatto alla fine della precedente, ma di aiutare le nazioni in difficoltà ..

 .. Leggi tutto »

 

Spartiacque irreversibile.

di Fabrizio Pezzani

Papa-Francesco

Il messaggio di Papa Francesco rappresenta il segno dei tempi e uno spartiacque irreversibile tra un modello socioculturale che ha caratterizzato per molto, troppo, tempo la nostra storia, ed è diventato incapace di rispondere alle domande sul senso della vita dell’uomo  .. Leggi tutto »

 

La banalità del male.

di Fabrizio Pezzani

Abu Ghraib

Il libro La banalità del male venne scritto da Hannah Arendt e pubblicato nel 1963.
La Arendt, filosofa politica e perseguitata a sua volta dal regime nazista, aveva seguito il processo ad Eichmann per crimini di guerra ed evidenziato come, quello che era stato un efferato criminale, nella vita quotidiana e familiare fosse una persona assolutamente “normale”  .. Leggi tutto »

 

La storia infinita.

di Fabrizio Pezzani

storia infinita

Nel film fantasy La storia infinita si rappresenta la guerra tra il regno di Fantàsia e il Nulla. Il piccolo Bastian, aiutato dal Fortunadrago, favorirà la vittoria sul Nulla.
Il film è denso di significati simbolici e straordinariamente attuali

 .. Leggi tutto »

 

 

 

 

 

Copyright © 2010-2018 Associazione Culturale Interdependence, Via Vittorio Emanuele, 13 - 10074 Lanzo Torinese (TO).